Archive for the ‘ww la merenda’ Category

h1

Di nuovo, viva la merenda

settembre 19, 2009

Invito ad associazioni, gruppi, famiglie…vuoi trascorrere una domenica pomeriggio in modo diverso? Vieni a trovarci nella nostra sede in Via Domenico Savio, 11 a Busto Garolfo (MI). Potremo gustare insieme una buona merenda.

merenda_02

Annunci
h1

EVVIVA LA MERENDA!

settembre 4, 2009

 

Chissà perché se si parla di merenda immediatamente arriva il buon umore. Forse perché noi grandi, che ormai la merenda non la facciamo quasi più, associamo ad essa dei momenti particolarmente felici della nostra vita. Ci riporta all’infanzia quando, tra un gioco e l’altro, arrivava puntualmente la bella michetta di pane, burro e zucchero, la marmellata o la buona fetta di torta fatta in casa…E poi, cresciuti, negli intensi pomeriggi di studio e di compiti, si spezzava il ritmo del lavoro con una buona tazza di tè e biscotti: era il momento per tirare un po’ il fiato, per perdersi via, per staccare la spina…

La merenda ha un suo fascino particolare: il pranzo o la cena possono non essere piacevoli, si può far fatica a vuotare il piatto, ma la merenda no! La merenda è fatta di cose buone, forse di cose che fanno gridare di scandalo gli alimentaristi, ma che, mentre riempiono la bocca, scaldando il cuore…

La merenda è una coccola vera e propria: ti rilassa e ti svaga.

La merenda avvicina molto all’idea di “essere a casa propria” di “essere a proprio agio”. Mentre si sta seduti con il piatto davanti ci si sente più amici.

Per noi la merenda è una vera e propria attività da proporre all’interno dell’Oasi. Sarebbe davvero brutto riempire la domenica pomeriggio di “lavoretti” o impegni che richiedono attenzione o disciplina. Quando una persona frequenta un Centro Diurno per tutta la settimana, mattina e pomeriggio, vuole, durante l’week-end, distrarsi e rilassarsi. Vuole magari stare un po’ davanti al televisore con una cioccolata in mano pensando ai fatti propri, oppure chiacchierare del più o del meno sorseggiando un bel bicchiere di aranciata. Tutti noi ci concediamo alcuni momenti così, perché i disabili non dovrebbero farlo?  E, poiché anche la trasgressione ha il suo fascino, a volte, un po’ di nascosto dai genitori, ci scappa anche un dito di birra o una punta di cucchiaio di limoncello…

Ed i genitori? E i volontari? …ah, l’aroma del caffè, la lattina di birra…Basta sedersi attorno ad un tavolo e si comincia a parlare e…arrivano le idee: si può continuare a lavorare per l’associazione contenti di farlo, dimenticandosi della fatica che comporta essere volontari e sentirsi criticati un po’ da tutti quando invece si credeva di ricevere un ringraziamento. E’ il bello della vita…è il riuscire a vedere il bicchiere mezzo pieno dopo che, bevendolo,  lo abbiamo fatto diventare completamente vuoto…

Evviva la merenda!

merenda